VOLONTARIATO Per fare Volontariato non serve essere iscritti a varie associazioni, a volte basta molto poco, ma con un valore immenso. Ogni momento, ogni giorno lo possiamo fare … Come? Al supermercato … far passare le persone alla cassa prima di noi, alle poste e altri enti…. far passare un anziano prima di noi…. e tante altre semplici azioni… Se ogni giorno apriamo bene gli occhi e il cuore, troviamo tanti momenti per fare volontariato e aiutare chi ha bisogno….

LA BELLEZZA NEL DONARE Non sentite quella nostalgica sensazione di benessere nel regalare un sorriso? Vi piacerebbe trovare qualcuno a cui cedere il posto in un autobus affollato? C’è chi si sente l’oceano in bocca e vorrebbe scusarsi per la sua voce consumata dal fumo e dalla fatica, per il suo aspetto dimesso e per le sue abitudini decadenti. Sono le piccole cose, che un giorno o l’altro possono diventare grandi, è la stretta di mano che domani può diventare un bacio sulla fronte. Non c’importa sapere che c’è tanta, troppa gente così, che ha bisogno di una mano, o anche di due. Quando ci viene chiesto aiuto spontaneamente, noi enfatizziamo frasi cercando di cambiare discorso, arrampicandoci sugli specchi; come se detestassimo quella gente, allontanati da un tanfo inesistente. Poi sprofondiamo davanti al televisore, afflitti da un inevitabile scompiglio: davanti ai nostri occhi scorrono immagini…cosa non fa vedere la televisione. Ma è la pura verità e ci sentiamo male. Non ci sentiamo più noi. Ci sembra che nulla ci sia degno, che nulla sia completamente nostro. E anche se il nostro conto corrente è cospicuo, diventiamo poveri dentro. Uno sferzante scompiglio ci affligge, e ci accorgiamo di non essere i soli al mondo, che non è così piccolo e bello. Ricordo di aver letto una favola, che esprimeva, anche se con poche parole, il vero significato della bellezza nel donare. Raccontava la storia di un ragazzo e di una ragazza che si amavano tanto. Era Natale, il periodo dei doni, cosa si sarebbero regalati? Erano molto poveri, tanto da non avere i soldi per acquistare un vero regalo. Se l’amore si potesse usare al posto dei soldi, loro avrebbero potuto comprare un pianeta intero. Il ragazzo si frugò in tasca, cercando qualche spicciolo, ma non ne aveva. Poi si accorse del suo antico orologio, regalatogli da suo padre: sarebbe stato un ottimo oggetto da baratto. Anche la ragazza aveva trovato qualcosa da barattare per un regalo: avrebbe venduto i suoi bellissimi e lunghi capelli dorati pur di trovare un dono per il suo amato. Quando giunse la sera, si sorrisero a vicenda, poiché lui aveva barattato il suo antico orologio con un pettine d’avorio e lei aveva tagliato i suoi bei capelli per una catenina da orologio. Si abbracciarono, ricchi l’uno dell’altra, come mai stati prima. Dovremmo anche noi regalare con nochalance, ma è difficile scegliere un regalo. Non potremmo certo regalare un apribottiglie a chi percorre molti chilometri per trovare l’acqua e non certo in bottiglia. Non è sempre materiale un regalo, io vorrei donare l’anima, ma non si può. Ammiro coloro che offrono la loro vita agli altri, che danno tutto di se stessi: vorrei fare qualcosa per rendermi utile. Mi accorgo che non è importante la distanza, il luogo o il tempo, non serve andare lontano per diventare “eroi”. Mi guardo intorno: anche la signora afflitta dalla solitudine della vecchiaia potrebbe aver bisogno d’aiuto, anche il bambino che cammina triste senza amici potrebbe averne bisogno. Anche il compagno di banco, il professore, la nonna, la sorella o il fratello che ogni giorno vediamo svegliarsi accanto a noi. Bisogna cercare di capire più in là di quello che ci raccontano: siamo troppo “piccoli” per affrontare grandi imprese ma a piccoli passi si scalano anche le montagne. Non ci accorgiamo che, se volessimo, potremmo ridare felicità a chi ormai è rassegnato. Ci fa paura e crediamo che donazioni, come quella degli organi, siano cose innaturali. Ma sono donazioni come queste che danno importanza alla vita, regalando il mondo a quelli che stavano par morire. Possiamo essere ricordati anche dopo la morte. Quindi: cerchiamo di essere meno schivi, di metterci nei panni degli altri e, qualche volta, di rinunciare ai piaceri che i nostri soldi ci offrono. Cerchiamo di fare il possibile per dare una mano al prossimo, poiché donare è ricchezza per il cuore e perché il mondo è bello se siamo in tanti a dirlo. La cosa più bella che potremmo imparare, è amare e lasciarci amare.

Se hai voglia di raccontare la tua storia di solidarietà e mandare qualche foto che testimoni la tua attività, questo è lo spazio giusto per farlo. La tua esperienza può essere preziosa per gli altri! Condividi con noi le tue impressioni: aspirazioni, incontri, gioie e difficoltà, momenti speciali e piccole ma grandi azioni di solidarietà… ISCRIVITI SUBITO

Alex Damiani
Sito ufficiale di Alex Damiani
Facebook
Pagina di Facebook, collegati !!!
Radio NBC
Ascolta Radio NBC Rete Regione la Radio delle Alpi in streaming.